I nostri macchinari permettono la produzione di ozono utilizzabile sia in forma gassosa, aggiunto all’aria, che in stato liquido, aggiunto all’acqua.

 

Trattamenti In aria

L’ozono viene generato dall’ossigeno, naturalmente presente nel flusso d’aria aspirato dalla macchina; il flusso in uscita conterrà una concentrazione di ozono tale avere proprietà sanificanti; 

il flusso d’aria attivato e fortemente ossidante in uscita dalla macchina  si espanderà in ogni parte della stanza, eliminando batteri, virus, muffe, pollini, cattivi odori, etc…, presenti nell’aria o sulle superfici.

In pochi minuti avrete una stanza sanificata, questo trattamento non prevede l impiego di personale specializzato, il che lo rende  economico, versatile e utilizzabile almeno una volta al giorno.

L’ozono ha una capacità di penetrazione migliore dei normali sistemi di sanificazione poiche il gas espandendosi per concentrazione  in tutta la stanza sanifica anche i punti più difficili da raggiungere.  

Non lascia residui e permette di ridurre drasticamente l’impiego di prodotti chimici, non danneggia i materiali degli ambienti e non macchia i tessuti, non rovina piante ne alimenti 

Al termine del trattamento l’zono tenderò a decadere ad ossigeno rilasciando uno spazio profumato, sanificato e sicuro, consigliamo di far arieggiare la stanza qualche minuto qualora il generatore in utilizzo non sia provvisto di eliminazione catalitica dell’ozono.

 

Principali applicazioni :

SANIFICA l’aria dagli agenti patogeni quali batteri, funghi, muffe e pollini, principali cause di reazioni allergiche ed agisce da inattivatore sui virus. La sanificazione ha effetto anche sulle superfici, sugli oggetti presenti nell’area trattata. È sempre più utilizzato in ambienti quali ospedali, studi medici e veterinari, bar e  ristoranti, case di cura, laboratori di analisi, scuole, parrucchieri e centri estetici, etc… 

DEODORA e IGIENIZZA in modo naturale gli ambienti, eliminando totalmente gli odori sgradevoli di varia natura (fumo, animali etc…)

 DISINFESTA gli ambienti allontanando gli insetti (acari, mosche, pulci, zanzare, scarafaggi, tarme…)

CONSERVA utilizzato nelle dispense e celle frigorifere, abbatte la carica batteria aumentanto il tempo di conservazione dei cibi.

 

Trattamenti In acqua

L’ozono viene generato dall’ossigeno, naturalmente presente nel flusso d’aria aspirato dalla macchina; il flusso in uscita conterrà una concentrazione di ozono tale avere proprietà sanificanti; il flusso in uscita viene fatto gorgogliare nell’ acqua che ingloba queste particelle di gas di ozono, attivando l’acqua e rendendola a sua volta igenizzante .

 

Usi in acqua 

Un acqua ozonizzata è totalmente innocua per l’uomo per gli alimenti e per le piante; l’ozono rimarrà stabile diversi minuti giusto il tempo di agire come agente sanificante per poi tornare ossigeno disattivando l’acqua.

L’uso dell’acqua ozonizzata può sostituire o ridurre le sostanze chimiche altrimenti utilizzate per distruggere batteri, virus, muffe, acari, odori, polline senza lasciare residui tossici;  innumerevoli sono gli impieghi sia casalinghi che industriali dove l acqua ozonizzata può essere utilizzata   :

lavaggio delle superfici ( pavimenti, sanitari, finestre, mobili, oggetti attrezzature a rischio contaminazione, ecc..) 

lavaggio degli indumenti e oggetti per il corpo che necessitano di un adeguata protezione alla carica batterica ( intimo, ciucci, bavaglini, asciugamani, vestiti, scarpe,…) 

lavaggio di alimenti :

eliminazione dei residui chimici tossici presenti sulla superficie del cibo che altrimenti andremmo ad ingerire  

igenizzazione superficiale degli alimenti e miglioramento della conservazione degli stessi: abbattimento della carica batterica nella superficie del cibo una volta lavato;  l’acqua ozonizzata è ideale per lavare frutta e verdura,  sanificare le materie prime, conservare i cibi prevenendo la prolificazione batterica e allungando il tempo di deperimento ( meno sprechi ) .

lavaggi e impacchi di acqua ozonizzata per l’uomo

I benefici apportati alla salute e al benessere dell’uomo dall’uso dell’ozono  sono numerosi e spaziano dal trattamento curativo a quello estetico di ogni parte del corpo: dalla lotta contro acne, dermatiti e alterazioni cutanee al trattamento di micosi, unghie distrofiche , dal lavaggio delle parti intime fino ai bagni routinari per i trattamenti professionali di manicure e pedicure. In campo tricologico, ad esempio, i lavaggi con acqua ozonizzata igienizzano e purificano la cute e i capelli, migliorano la salute dei capelli danneggiati da tinte, piastra, phon e decolorazioni, rinforzano i bulbi piliferi, stimolano il microcircolo e aumentano l’ossigenazione cutanea, contribuendo a migliorare disturbi come la calvizie, l’alopecia e la seborrea, senza alcun effetto collaterale.

 

In campo industriale l’acqua ozonizzata risulta già largamente usata nelle industrie alimentari e di trasformazione del cibo 

Nei ristoranti e in qualunque locale debba rispettare gli standard qualitativi HACCP

Nelle piscine, centri estetici 

In acquedotti e depuratori 

Nella pulizia di aziende ad alto rischio di carica batterica ( residence anziani, hotel, cliniche,…) 

Nelle lavanderie industriali 

 

* Raffronto sull’azione del cloro e dell’ozono nella potabilizzazione delle acque
AZIONE CLORO OZONO
Odore Sgradevole nell’acqua Nessuno
sapore Sgradevole nell’acqua Nessuno
colore Tendente al giallo Incolore
Potere ossidante Buono Inferiore solo al fluoro
Attività antivirale Molto bassa Elevata
Attività antibatterica Molto variabile da specie a specie Spettro di attività batterica molto ampio
Attività distruttiva sugli elminti Lieve Elevata
Attività distruttiva su alghe e protozoi Lieve Elevata
Attività distruttiva su miceti Lieve Elevata
Attività distruttiva su spore e cisti Lieve Elevata
Attività distruttiva su microcontaminatori: idrocarburi, fenoli, detergenti, sostanze coloranti, pesticidi Da nessuna a lieve Elevata
Attività su molecole organiche sgradevoli: odore e sapore Nessuna Elevata
Meccanismo reazione produzione intermedia Ossidazione indiretta con produzione di cloramine, clorofenoli ecc. Ossidazione diretta con ossigenazione dell’acqua